L’implantologia è quella branca della moderna odontoiatria, che si prefigge l’obiettivo di sostituire i denti mancanti, restituendo cosi al paziente l’estetica (sorriso) e la funzione (masticazione e fonazione),  perdute a causa della mancanza di uno, più, o anche tutti i denti.

Tale obiettivo viene raggiunto tramite l’inserimento nelle ossa mascellari, con un semplice intervento chirurgico in anestesia locale, di viti in titanio chiamate “Impianti Dentali”, del tutto biocompatibili e quindi non in grado di scatenare reazioni di rigetto, su cui vengono costruite delle protesi fisse sia esteticamente che funzionalmente molto simili ai denti naturali. 

L’intervento viene eseguito ambulatorialmente, quindi in un normale studio dentistico ed è molto ben tollerato dal paziente sia durante che nel postoperatorio.Molto importante ai fini del successo del trattamento, è la pianificazione accurata dell’intervento che passa per una attento esame clinico ed anamnestico, nonché radiografico, avvalendosi di vari esami da prescrivere al bisogno quali RX endorali, RX Panoramiche (OPT) e TAC dentali (Dentascan).

Normalmente dopo l’inserimento degli impianti è opportuno attendere un periodo di tempo che và dai due ai quattro mesi, prima di passare alla protesi definitiva.

Durante questo periodo d’attesa l’impianto si Osteointegra, cioè viene a stabilirsi un intimo contatto tra la superficie dell’impianto e l’osso del paziente a garanzia di una ottima stabilità e durata nel tempo.

Oggigiorno in molti casi è possibile protesizzare immediatamente gli impianti (Implantologia a carico Immediato) o addirittura  è possibile inserire l’impianto nella stessa seduta dell’avulsione del dente compromesso (Implantologia Post-Estrattiva Immediata).

In particolare la Sistematica Implantare utilizzata da questo studio è la Sistematica Astra Tech, azienda leader del settore in merito alla quale è possibile avere una panoramica visitando il seguente sito www.astratech.it .